Pubblicità su Linkedin: i formati delle inserzioni

I formati pubblicitari su Linkedin hanno un ruolo cruciale nella costruzione della strategia: mentre ne parliamo prova a immaginare come ognuno di loro si può adattare al tuo contesto.

Il primo formato sono i contenuti sponsorizzati.

Contenuti sponsorizzati

Post pubblicati sulla tua pagina sponsorizzati, che appaiono nel Newsfeed degli utenti.
Possono presentare testo, un’immagine o un video, più un link al sito web. Se hai fatto pubblicità su Facebook non sono altro che i controversi “promo post“.
Controversi perché spesso vengono usati senza cognizione di causa e senza una vera e propria strategia, ma su LinkedIn sono assolutamente il formato pubblicitario da cui ti consiglio di cominciare per muovere i tuoi primi passi!

Punti di forza

  • Semplice da implementare.
  • Ha un ottimo rapporto “qualità-prezzo”.
  • Ti concentri sul contenuto e metti in promo con un solo clic.
  • Ideale per capire quali contenuti hanno più successo sul tuo target.
  • Se funziona su Facebook potrebbe funzionare anche qui (forse!).

Prima di essere una buona inserzione, il tuo post deve essere un ottimo contenuto!

Tips

5 consigli per ottimizzare il tuo piano editoriale su LinkedIn:

  1. Analizza le notizie del settore anziché semplicemente condividerle. Offri al tuo pubblico il tuo punto di vista.
  2. Condividi informazioni utili e pertinenti. Accreditando sempre la tua fonte.
  3. Riutilizza i contenuti. Ricordati di controllare il tuo blog e i canali social.
  4. Varia la tipologia di contenuti (video, audio, infografiche o altri elementi).
  5. Includi storie di interesse umano che si collegano al tuo marchio, aiutano il tuo pubblico a stabilire una connessione emotiva.

Tricks

Per cominciare a fare adv “senza farsi male”.

Dopo aver creato un piano editoriale efficace:

  • Identifica le tue KPI (Follower al profilo? Visite al sito web?).
  • Identifica il tuo miglior target e POI crea la campagna.
  • Sponsorizza a rotazione tutti i contenuti che pubblichi in pagina (Contenuti Sponsorizzati).
  • Monitora le performance registrando i tuoi risultati (KPI) per ogni (!) post sponsorizzato.
  • Quando hai abbastanza dati e hai capito cosa piace al tuo Target, usa i Contenuti sponsorizzati diretti per testare diverse creatività, testi e combinazioni di targeting.
  • Ricomincia da capo!

Contenuti Sponsorizzati Diretti

Sono annunci che appaiono nel Newsfeed degli utenti e vengono mostrati solo al pubblico di destinazione della campagna, mai sulla tua pagina LinkedIn.

Possono presentare testo, un’immagine (anche un carosello) o un video, più un link al sito web.

  • Il Posizionamento dove appaiono è il News Feed
  • Le dimensioni consigliate se scegli “Immagine Singola” sono: 1200×627 px
  • Per il Carosello invece: 1080×1080 px
  • Per quanto riguarda la quantità di Testo: rispetta la safe zone di 150 caratteri per evitare il troncamento, dopo di chè puoi continuare a scrivere per un totale di max 600 caratteri
  • Una nota: l’80% di visualizzazione di questo formato avviene da mobile.

Annunci di Testo

Gli annunci di testo appaiono nella Colonna destra o nel banner superiore di molte pagine quando si accede da computer.

Punti di forza

  • È il più economico!
  • Ottieni tante impression (cioè visualizzazioni del tuo annuncio) a basso costo.
  • Le dimensioni consigliate dell’Immagine per gli annunci di testo sono 50×50 px.
  • Lo spazio per il Titolo è di massimo 25 caratteri.
  • per la Descrizione invece di 75 caratteri.

Tips

4 consigli per non sottovalutare questo tipo di annuncio:

  1. Includi un’immagine con colori vivaci per attirare l’attenzione del tuo pubblico.
  2. Includi una forte CTA ad esempio: “Prova”, “Scarica”, “Iscriviti” o “Richiedi un preventivo”.
  3. Dirigi il traffico verso una pagina del sito web Ottimizzata per la campagna, così da creare coerenza con il messaggio pubblicitario.
  4. Pensa a copy auto-selezionanti ad es. “Stai cercando lavoro come grafico pubblicitario?”.

Tricks

Per ottimizzare il tasso di conversione dei tuoi annunci:

  • Crea 3-4 varianti del tuo annuncio per campagna. Prova immagini, testi, descrizioni e CTA differenti per vedere cosa funziona meglio con il tuo pubblico.
  • ATTENZIONE: ISOLA LE VARIABILI PER CAPIRE QUALE FUNZIONA e spegni mano a mano le inserzioni meno performanti.
  • Ruota le nuove creatività almeno una volta al mese.
  • Elenca chiaramente i vantaggi dei tuoi prodotti e servizi.
  • Prova a fornire offerte speciali o prove gratuite.

Annunci Dinamici

Sono annunci personalizzati che cambiano dinamicamente.

Contengono i dati del profilo LinkedIn di ogni utente come: foto, nome dell’azienda, titolo di lavoro e altro ancora.

Esistono 3 varianti: Annuncio Follower, Annuncio Spotlight, Annuncio Contenuto.
(Il concetto di base è sempre lo stesso).

Annuncio Follower

Acquisisci più follower per la tua Pagina, inoltre, ti aiuta ad aumentare la tua influenza quando gli utenti vedono e interagiscono con i contenuti organici che condividi.

Annuncio Spotlight

Indirizza il traffico verso il tuo sito Web o Landing Page, presentando il tuo prodotto, servizio, evento, newsletter o altro con un chiaro invito all’azione (CTA).

  • Posizionamento: Colonna Destra.
  • Immagine profilo dell’utente: Dinamica (ma puoi anche non inserirla).
  • Immagine dell’azienda: Di default verrà usato il logo, ma puoi anche caricare un’altra personalizzata.
  • Titolo: 50 caratteri.
  • Descrizione: 70 caratteri.
  • CTA: personalizzabile max 18 caratteri.

Nota: visualizzazione SOLO desktop.

Annunci formato messaggio

Invii messaggi diretti ai tuoi potenziali clienti per innescare un’azione immediata. Su LinkedIn, più di 1 cliente su 2 apre un messaggio pubblicitario ricevuto via messaggio!

Esistono due varianti:

  1. Il formato Messaggio, dove è presente un’unica CTA (chiamata all’azione).
  2. Il formato Conversazione dove L’utente ha a disposizione “più scelte” su cui cliccare.

Punti di forza

  • Paghi per invio.
  • Puoi scrivere allo stesso utente “solo” ogni 45 giorni.
  • Il mittente è un profilo personale.
  • All’utente sembra un invito personale.

Tips

Per non sembrare uno “spammer”!

  • Presentati e comunica un obiettivo chiaro che faccia presa sulla tua audience.
  • Scegli un mittente credibile. Cioè chi nella tua azienda è più rilevante per il tuo messaggio e credibile per il tuo pubblico.
  • Scegli un oggetto conciso e discorsivo. Potresti usare espressioni come “Invito esclusivo”, “Entra in contatto”, “Opportunità” e “Unisciti a noi”.
  • Sii conciso, personale e pertinente.
  • Usa i punti elenco anziché un muro di testo.

Tricks

Per alzare il tasso di conversione.

  • Non scrivere più di 500 caratteri (ottieni una media di clic superiore del 46%).
  • Aggiungi dei link nel testo (ottieni una media di clic superiore del 21%!).
  • Crea un messaggio personalizzato aggiungendo uno o più campi personalizzati.
    Se aggiungi %FIRSTNAME%, %LASTNAME%, %COMPANYNAME%, %JOBTITLE% e/o %INDUSTRY%, queste macro inseriranno in modo dinamico il nome del destinatario, il cognome, il nome dell’azienda, la qualifica e/o il settore.

Per concludere ho tenuto alla fine il più goloso:

Lead Gen Form di Linkedin

Un modulo di raccolta contatti che si può agganciare a quasi tutti i formati di annunci pubblicitari per raccogliere Contatti direttamente su LinkedIn!

Punti di forza

  • Converti direttamente in piattaforma.
  • I dati dell’utente sono precompilati.
  • Puoi aggiungere domande aperte.
  • Si può integrare con Zapier ad altri strumenti.

Come dice Enrico Marchetto: “I formati pubblicitari (ratio dell’immagine, scelta della combo copy+visual video o immagine come thumbnail, slideshow o video) sono importanti tanto quando il contenuto dell’annuncio”.
È quindi importante scegliere creando armonia tra messaggio di marketing, contesto e ricevente.

ACQUISTA IL CORSO: LINKEDIN ADVERTISING

Se vuoi approfondire questi argomenti, sali sul tatami

Sali sul tatami

Chi sono

Sono una progettista.
Creo strategie in analogico per la conquista del mondo digitale 🙂

SCRIVIMI